Fontina DOP si fa in tre: Fontina DOP, Fontina DOP Alpeggio e Fontina DOP Lunga stagionatura

La Fontina DOP è un prodotto che racchiude la tradizione e la cultura del territorio in cui nasce, la Valle d’Aosta, e a cui deve le sue straordinarie qualità. Proprio per rappresentare ancora di più la Valle e per garantire un formaggio ancora più gustoso e ricco, la Fontina DOP si è differenziata in tre tipologie principali: Fontina DOP, Fontina DOP Alpeggio e Fontina DOP Lunga Stagionatura. Ogni variante ha caratteristiche uniche che la rendono speciale e adatta a diverse occasioni gastronomiche.

Fontina DOP: la tradizione

La Fontina DOP viene prodotta tutto l’anno ed è il simbolo della tradizione casearia valdostana. La materia prima è il latte intero di mucche di razza valdostana, allevate in un ambiente incontaminato. Segue un rigido disciplinare di produzione che ne garantisce la qualità e l’autenticità. Il suo sapore dolce è accompagnato da sentori lattici (di latte, burro e burro fuso). Le forme si presentano con una crosta marrone chiaro, con una pasta di colore giallo paglierino tenue.

Fontina DOP Alpeggio: il gusto dell’alta montagna

La Fontina DOP Alpeggio rappresenta invece la quintessenza della produzione estiva. Prodotta esclusivamente durante i mesi di giugno, luglio, agosto e settembre, questa variante nasce dal latte delle mucche di razza valdostana che pascolano a quote elevate, fino a 2.700 metri di altitudine. A simili quote, l’erba e i fiori di montagna conferiscono al latte aromi e sapori dolci, che si riflettono, quindi, nella Fontina DOP Alpeggio. Il latte viene trasformato direttamente in loco, subito dopo essere stato munto. In questo modo, rimangono inalterate le caratteristiche organolettiche derivanti dalla flora presente in alta montagna. La Fontina DOP Alpeggio si riconosce dalla crosta marrone scuro e dalla pasta colore giallo paglierino intenso, che deriva proprio dall’alimentazione delle mucche. Inoltre, è morbida e fondente.

Fontina DOP Lunga Stagionatura: la maturazione che sorprende

La Fontina DOP Lunga Stagionatura è una rarità che conquista per la sua complessità e ricchezza di sapori. Questa versione segue un periodo di maturazione più lungo, di almeno 180 giorni, durante cui il formaggio sviluppa una consistenza morbida e fondente. Le forme sono caratterizzate da una crosta marrone tendente allo scuro, mentre il sapore include note aromatiche vegetali e lattiche più intense e persistenti.

Cosa non cambia: la tradizione, la disciplina e la natura

La diversificazione della Fontina DOP in queste tre varianti rappresenta un’evoluzione naturale che permette di valorizzare al meglio le peculiarità del territorio valdostano e le competenze dei maestri casari. Ogni tipologia di Fontina DOP offre un’esperienza sensoriale unica, che racconta storie di pascoli, tradizioni e passione. Ma ci sono alcune caratteristiche che non cambiano mai:

  • viene sempre usato latte intero e crudo;
  • ogni versione alla Fontina Dop segue un rigido disciplinare, in cui il 60% della razione alimentare in sostanza secca deve provenire dalla Valle d’Aosta;
  • la stagionatura avviene prevalentemente all’interno di grotte a temperatura e umidità naturali.

Queste condizioni fanno sì che la Fontina DOP possa continuare a mantenere il suo gusto, la sua tradizione ed essere usata come ingrediente speciale per gustose ricette.